Classificazione delle ortesi

Gli apparecchi ortesici si dividono in tre classi separate a seconda delle situazioni che si presentano. A seguito della classificazione sono riportati anche esempi pratici di diagnosi e di prescrizione.

  • Di riabilitazione o correttiva
    Apparecchio ortoplastico in silicone ad uso notturno per bambini con malformazioni delle dita del piede. Per adulti con malformazioni congenite o acquisite da cause meccaniche ove sia presente la possibilitÓ di recupero funzionale (alluce valgo, dita flesse riducibili, ecc.)
    Diagnosi (nel bambino): malformazione congenita bilaterale delle dita.
    Prescrizione: apparecchio ortoplastico  in silicone ad uso notturno per l'allineamento delle dita con apertura a "ventaglio"  bilaterale dell' avampiede.
    Diagnosi nell'adulto: alluce valgo bilaterale e II dito a griffe.
    Prescrizione: apparecchio ortoplastico in silicone notturno, con abduzione del I dito ed estensione del II, per piede destro e sinistro.

    Nota: in questo caso il paziente Ŕ sottoposto a trattamento ortesico che copre oltre 1/3 della giornata quotidiana.
  • Di mantenimento
    Apparecchio ortoplastico da carico a copertura parziale o totale dell' avampiede per malformazioni irriducibili con sintomatologie dolorose degli adulti fino a gravi ulcerazioni ischemiche o neuropatie da isolare.
    Diagnosi: piede piatto trasverso piano con alluce valgo bilaterale rigido e II dito a martello, con appoggio doloroso della testa del  II e III metatarso e della base superiore del II dito a griffe con metatarsalgia.
    Prescrizione: apparecchio plastico in silicone a copertura parziale e/o totale dell'avampiede da usare  in calzature idonee con plantari corti costruiti su misura, fisiologici con modici sostegni retrocapitali e volta longitudinale di accompagno.

    Nota: in questo caso la paziente non ha ottenuto alcun effetto nei confronti delle patologie esistenti ma le Ŕ stato consentito, migliorando la statica e la dinamica del carico, di poter camminare senza alcuna sofferenza grazie all'impiego del silicone che ha in questo caso grande potere di ammortizzamento e di protezione.
  • Post-operatoria
    Apparecchio plastico di silicone di posizionamento  a seguito di un intervento chirurgico sulle dita del piede da eseguire in sala operatoria su indicazione del chirurgo.

 

Prima PaginaGlossarioConsulta l'espertoE-mailInformazioni

- Tutti i diritti riservati -